Lingua | Language | Sprachen | Langue

La Selfica è un campo di ricerca empirica sviluppato attraverso le sperimentazioni condotte dai damanhuriani.
Nel campo del benessere psico-fisico in nessun caso, l'uso della Selfica è sostitutiva di cure mediche.

Login Registrati

Fai il login

Cos'è la Selfica

La Selfica è un campo di ricerca empirica introdotta a Damanhur attraverso gli studi di Oberto Airaudi e le sperimentazioni condotte dai damanhuriani.

Disciplina che consente di concentrare e direzionare energie vitali e intelligenti, la selfica era presente nella cultura egizia, etrusca, celtica e dell'antica civiltà minoica. La leggenda dice che fosse utilizzata anche nella mitica Atlantide.

Attraverso la Selfica si possono creare strutture basate sulla spirale e sull'utilizzo dei metalli, colori, inchiostri speciali e minerali in grado di fare da conduttori per energie "intelligenti", forze di confine che possono essere da tramite tra differenti piani di esistenza.

Costruire una struttura selfica è come mettere a disposizione un "corpo" che verrà utilizzato dalla self stessa: l'intelligenza della self è la particolare energia che gestisce la parte fisica della struttura.

La scienza contemporanea ha dimostrato come alla base della materia non vi sia nulla di materiale, ma interazioni tra energie che sono costantemente collegate tra loro in base alla risonanza. A livello quantico, quindi, gli atomi non sono composti da particelle fisiche ma da vortici di energia in relazione tra loro. Tutto ciò che esiste nell'universo è interconnesso, all'interno dello stesso campo di energia.

Inoltre, ogni essere vivente e oggetto esistente nell'universo emette e riceve energia, entrando in relazione con gli altri e l'ambiente in forme che possono essere positive – interferenza costruttiva-, o a detrimento della vita e dello sviluppo – interferenza distruttiva.

L'interazione di una self con gli individui è sempre basata sul vantaggio reciproco: per questo motivo le self possono essere considerate dei simbionti specializzati. La self seleziona condizioni utili per la vita fisica o per lo sviluppo delle potenzialità della persona, collegandosi al suo campo energetico attraverso le "microlinee", cioè le linee di energia del corpo. L'energia "intelligente" della self seleziona, armonizza e amplifica le frequenze energetiche più utili per svolgere la funzione per la quale è stata costruita.

In cambio l'intelligenza selfica partecipa a un settore di spazio/tempo caratterizzato da una differente relazione di leggi rispetto a quello da cui proviene.

La più grande struttura selfica del pianeta Terra è ospitata dai Templi dell'Umanità, la grande opera d'arte sotterranea costruita dai cittadini della Federazione di Damanhur. L'impianto selfico dei Templi ha tra le funzioni principali quella di rendere le sale del complesso il luogo ideale per interagire con Forze Superiori per l'evoluzione dell'umanità tutta. L'utilizzo delle strutture selfiche dei Templi ha permesso lo sviluppo di nuovi filoni di ricerca nel campo della salute e dell'esplorazione del tempo e dello spazio.

banner-niatel

banner-dh

banner-orocrea